• Deutsch
  • English
  • Française
  • Home page
  • invia ad un amico
  • Login
  • Visualizza schermo intero
DSC_3510.jpg
xb080421092259.gif
AnnaeDomenico.jpg
Irenella
xb080221105453.jpg
La storia
LGTN2017.jpgLGT2017.jpgcamillatommasolorenzo2017.jpgstoriafoto2.jpgStoriafoto1.jpgstoriafoto.JPGstoriafoto4.jpg4.jpg3.jpg2.jpgxc1051210015910[1].jpg1.jpgCIMG6164_copia.JPGxc1051210020127.jpgxc1051210020157.jpgxc1051210020206-1.jpgxc1051210020052.jpgxc1051210020040.jpgxc1051210020103.jpgxc1051210015934.jpgxc1051210020118.jpgxc1051210015920.jpgxc1051210020140.jpgxc1051210020241.jpgxc1051210020216.jpgxc1051210020229.jpg

 - 2013 -

Mi piacerebbe tanto rivedere Limone.
E’ da qualche giorno che questa idea mi gira e rigira in testa. 

A dire il vero questo desiderio si è fatto strada nella mia mente quando, vagabondando da una stanza all’altra, nel silenzio e nella solitudine ho trovato in un cassetto alcune fotografie.... Quanti anni sono passati! era il 1965! Ho un groppo alla gola mentre mi guardo in quelle foto!

Ultimamente vengo spesso sul lago. Mi piace la serenità che mi infonde. Ed eccomi qui. Questa domenica ho deciso di proseguire fino a Limone. Lentamente le case e le auto diradano. Solo la ricca vegetazione mi precede e mi segue. La strada si snoda in leggeri pendii, poi curve e il lago luccicante del baluginio della luce del giorno, un attimo è la in fondo, ed un attimo dopo è lì a pochi passi.

Ci vuole un po’ di musica; ci vuole la voce di Bruce Springsteen. Accelero, sì, ci vuole proprio Bruce, mentre mi sembra di danzare tra una curva e l’altra e tra una galleria e l’altra. sì, la sua musica e la sua voce, a tutto volume mi aiutano a dimenticare, per n po’, tutta la mia tristezza. E prima di quanto creda rivedo quella montagna che si staglia alta nel cielo azzurro senza nuvole.    

Sono nel mio luogo felice, quello della foto. So dove e da chi andare. Anna, la ricordo bene! Era sempre allegra, gentile, amichevole, quasi una sorella maggiore. Noi eravamo così giovani e lei capiva la nostra voglia di vivere, la nostra voglia di libertà. Era una vacanza lavoro, ma nel mio ricordo vaga ancora come il periodo più bello, più facile, più semplice, più libero! Problemi e dolori mi presenteranno il conto poi!!

Ho saputo che Anna e il marito Domenico ora hanno un hotel. L’hotel Gardenia. Ed è lì che sono diretta per un fine settimana. Accidenti, ce la farò a fare questa salita? Ehm! In fondo sono solo un’automobilista di pianura! Ingrano la “prima” e parto. Wow, questa volta ce l’ho fatta! Parcheggio. Doppio Wow! Devo essere arrivata nel giardino dell’Eden.

Una fragranza meravigliosamente odorosa colpisce le mie narici. Quanti fiori e piante! La vista poi, non so quasi descriverla tanto è stupenda.

La prima persona che incontro è Gianfranco, che non conosco.
Mi accoglie calorosamente; vengo a sapere che mamma Anna aveva tanto parlato di me. Mi sta subito simpatico. 

E’ professionale, molto cordiale, direi amichevole.

Poi c’è Cristina e la mia mente rivede la piccola Cristina di allora che ci guadava silenziosa vicino alla mamma. Mi saluta molto affettuosamente, il suo sguardo è sempre dolce e gentile. Poi ecco la mia cara Anna. Sì, sono trascorsi molti anni ma la sua voce è sempre quella: dolce affettuosa come la sua risata. Mi fa sentire a casa.

Calorosamente mi abbraccia ed io a stento nascondo un nodo in gola. Mi fa visitare tutto l’hotel; c’è pure un centro benessere! E’ semplicemente favoloso!     

Dalla strada statale neppure si vede, tanto è immerso tra fiori bellissimi e piante odorose. Il tutto è arroccato sulla montagna come se ne facesse parte. E che dire della piscina! Per la verità io non so nuotare, ma un po’ di abbronzatura e di calore solare non mi farà poi tanto male! Come ogni cosa, anche la piscina è in una posizione invidiabile. Da un lato il lago e dall’altro quella parte montagnosa, sulla quale la mia pareidolia fa intravedere le forme più strane.

Anche l’orto è parte di questa meraviglia. E chi si prende cura di tutto Questo? Naturalmente il signor Domenico. Lui è sempre uguale, fa pensare ad un uomo forte, affidabile anche se un po’ taciturno.
La sera faccio la conoscenza di Gianna, la moglie di Gianfranco. E’ una bella signora, sicura di sé, moderna ed elegante. Mi piace parlare con lei. E’ tutto ciò che ammiro in una donna dei giorni nostri.
Ho trascorso giorni bellissimi in loro compagnia. Tornerò, ne sono certa. Vi voglio tanto bene! A presto!!

Irenella 

Irenella

Seguici su

          

1-25010 Limone sul Garda (BS) Italia-Via IV Novembre,47 Lago di Garda Tel. 0365 954178 - 0365 914670 Fax 0365 954214 P.I.02166800983 Vorwahl aus D/CH: 0039 0365 aus A: 040-0365 E-mail:

info@hotellagardenia.com